Dynamic Personas: il modello di personalive

Nuovo appuntamento #quiorawow, organizzato presso Polihub, con il Prof. Andrea Boaretto e la sua nuova società Personalive  sui temi dell’Hyper Relevance.

Il 13 giugno scorso si è tenuto l’incontro dal titolo “The other end of CRM: Dynamic Personas™ e nuovi scenari di Marketing e ICT”

in cui sono state svelate alcune parti del modello di Dynamic Personas™ ( per maggiori info segnalo  questo articolo)

Premessa:

oggi è indispensabile capire se e come guardare il target in modo nuovo, non come software ma come strategia di gestione per un nuovo ecosistema di marketing.

Non si guarda più ad un “target” ma a delle “personsas” perché le tecnologie ci sono ed offrono la possibilità di azioni di marketing in tempo reale su molteplici punti di contatto e  i dati sulla persona possono essere  rilevati, non dichiarati e in tempo reale.

Per le imprese, le persone sono una priorità e il contesto diventa una variabile fondamentale per comunicare efficacemente.

Alcuni approfondimenti sul tema del contesto qui “How intent based marketing can help your company” 

La Marca si adatta ai diversi contesti durante il customer journey e si adatta (comunica in maniera mirata a seconda dei contesti) nel momento in cui l’individuo fruisce di contenuti.

La Marca deve esser capace di entrare nelle c.d. “sfaccettature” della giornata: diversi momenti, attività, device, occasioni, emozioni, eventi particolari, presenza di altri, luogo e tempo: ogni “micromomento” la persona  può reagire diversamente alla comunicazione della Marca

Nel day life della persona la content strategy deve per fornire valore nel contesto di vita dell’individuo

Nel contesto dell’individuo saranno fondamentali alcune variabili:

quiorawow CRM dynamic personas-14

quiorawow CRM dynamic personas-15

LUOGO E TEMPO sono determinanti per fornire contenuti personalizzati e “relevant”.

quiorawow CRM dynamic personas-1

In realtà l’individuo “vive” diversi momenti della giornata, diversi contesti, diverse necessità e  fruizioni di contenuti.

COSA SERVE ?

Per definire la content strategy e l’architettura dei touchpoint occorre  modulare il  tempo per veicolare nei diversi momenti le azioni e sviluppare contenuti in funzione del daylife e della customer journey e questo implicherà un nuovo ecosistema integrato con Tecnologia, Marketing & ICT.

Per chi volesse approfondire, qui  vengono descritti  sia il concetto di diversi “contesti” sia  il modello di Dynamic Personas™ direttamente da Andrea Boaretto.

A presto,

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...